Abruzzo

Basilicata

Campania

Calabria

Emilia

Emilia

Friuli

Lazio

Lazio

Liguria

Lombardia

Marche

Marche

Molise

Molise

Piemonte

Puglia

Sardegna

Sardegna

Sicilia

Sicilia

Toscana

Trentino

Umbria

Val D’Aosta

Veneto

Top
Lazio a cavallo – Turismo a cavallo
fade
21374
bp-nouveau,page-template,page-template-full-width,page-template-full-width-php,page,page-id-21374,page-child,parent-pageid-13739,theme-voyagewp,mkd-core-1.2.1,mkdf-social-login-1.3,mkdf-tours-1.4.1,woocommerce-no-js,voyage-ver-1.10,mkdf-smooth-scroll,mkdf-smooth-page-transitions,mkdf-ajax,mkdf-grid-1300,mkdf-blog-installed,mkdf-header-standard,mkdf-sticky-header-on-scroll-up,mkdf-default-mobile-header,mkdf-sticky-up-mobile-header,mkdf-dropdown-slide-from-top,mkdf-fullscreen-search,mkdf-search-fade,mkdf-side-area-uncovered-from-content,mkdf-medium-title-text,wpb-js-composer js-comp-ver-6.1,vc_responsive,no-js

Andare a cavallo in Lazio:

Città, borghi sospesi nel tempo, luoghi abbandonati e meraviglie naturali fanno del Lazio una delle destinazioni predilette dagli appassionati di turismo equestre che qui, più che altrove, possono provare l’ebrezza di un viaggio nel tempo attraverso una serie di itinerari capaci di svelare le atmosfere suggestive del tempo che fu

In Lazio non mancano le possibilità di organizzare dei trekking a cavallo che consentono di addentarsi, in modalità green, tra le bellezze naturali, paesaggistiche e culturali del territorio.

Ne sono un esempio la Francigena del Nord, antico percorso che ogni anno porta a Roma migliaia di pellegrini e che in territorio laziale parte dal borgo di Proceno, e la Francigena del Sud fatta di antiche direttrici viarie, con diramazioni e itinerari alternativi, che costituiscono la via d’accesso della capitale al pellegrinaggio verso la Terra Santa (e viceversa).

Anche la Valle degli Etruschi, che costeggia il fiume Mignone con un percorso serpeggiante che passa sotto la Riserva Naturale di Monterano, è un’ottima escursione da affrontare a cavallo su un territorio privo di insediamenti abitativi che si immerge in gole tufacee e costeggia zone di alto valore archeologico come la necropoli di S. Giovanale e la Civita di Tarquinia con la famosa Ara della Regina

Di rilievo per i cavalieri anche l’Ippovia sui Sentieri di San Benedetto che dall’Abbazia di Montecassino conduce al Sacro Speco di Subiaco svelando le bellezze naturalistiche e storiche del magnifico territorio della Ciociaria. Un itinerario a cavallo che attraversa la storia d’Italia, dai popoli pre-romani alla Seconda Guerra Mondiale passando per il Medioevo e il Risorgimento nel bel mezzo della natura incontaminata in cui sopravvivono antiche tradizioni di allevamento e agricoltura.

Un altro itinerario estremamente suggestivo da percorrere a cavallo è quello tra il Reatino e la Sabina con uno straordinario tragitto che si snoda tra i luoghi più belli del patrimonio storico, culturale, naturalistico ed enogastronomico del Lazio.

L’Ippovia Grande Anello dei Parchi del Lazio è un percorso equestre di oltre 700 km dedicato a chi vuole scoprire la regione con lentezza, in sella a un cavallo. L’Ippovia, che propone quattro itinerari diversi collegati l’uno all’altro, presenta innumerevoli valenze sia in termini di cultura che di sviluppo e sostegno del turismo verde nella regione dove la natura, per lo più sconosciuta, si presenta nella sua totale integrità. 

Diana Facile

I centri equestri: