Abruzzo

A cavallo in Abruzzo

Basilicata

Campania

Calabria

Emilia

Emilia

Friuli

Lazio

Lazio

Liguria

Lombardia

Marche

Marche

Molise

Molise

Piemonte

Puglia

Sardegna

Sardegna

Sicilia

Sicilia

Toscana

Trentino

Umbria

Val D’Aosta

Veneto

Top
Sicilia a cavallo – Turismo a cavallo
fade
21345
bp-nouveau,page-template,page-template-full-width,page-template-full-width-php,page,page-id-21345,page-child,parent-pageid-13739,theme-voyagewp,mkd-core-1.2.1,mkdf-social-login-1.3,mkdf-tours-1.4.1,woocommerce-no-js,voyage-ver-1.10,mkdf-smooth-scroll,mkdf-smooth-page-transitions,mkdf-ajax,mkdf-grid-1300,mkdf-blog-installed,mkdf-header-standard,mkdf-sticky-header-on-scroll-up,mkdf-default-mobile-header,mkdf-sticky-up-mobile-header,mkdf-dropdown-slide-from-top,mkdf-fullscreen-search,mkdf-search-fade,mkdf-side-area-uncovered-from-content,mkdf-medium-title-text,wpb-js-composer js-comp-ver-6.1,vc_responsive,no-js

Andare a cavallo in Sicilia:

Il cavallo è il mezzo ideale per unire l’uomo alla natura e la città alla campagna e come una macchina del tempo crea un ponte tra generazioni facendo riscoprire antiche storie e mestieri dimenticati. Tutte queste ragioni fanno della Sicilia un contesto affascinante da scoprire per gli appassionati di equitazione che vogliono assaporare le suggestioni del territorio senza fretta e godere fino in fondo della natura selvaggia e incontaminata. Il turismo equestre aiuta inoltre ad approfondire la conoscenza di usi e costumi e a riscoprire le tradizioni e i valori etici appartenenti alla storia dell’isola creando, al contempo, un rapporto più intimo e rispettoso con la natura e in una regione come la Sicilia tutto questo è amplificato all’ennesima potenza.

Tre i poli turistici più importanti per chi decide di andare a cavallo in Sicilia: Cefalù, Taormina e l’Etna. Da qui partono una serie di itinerari e percorsi che si avventurano lungo i sentieri del Parco dei Nebrodi e del Parco delle Madonie o lungo le strade ghiaiate che separano i fiumi dalle distese della campagna. Cavalcare tra antichi uliveti e vigneti ai piedi dell’Etna e poi fermarsi presso uno dei punti panoramici per ammirare la maestosità del vulcano e degli Appennini passando per boschi rigogliosi, deserti aridi e secchi e nere colate laviche regala un’emozione impagabile ai cavalieri.

Tra le destinazioni più affascinanti da scoprire a cavallo merita una menzione la Valle dei Templi, una delle aree archeologiche più importanti al mondo raggiungibile attraverso un sentiero immerso in un paesaggio bucolico fatto di verdi ulivi e mandorli secolari fino a quando, a fondo valle, si arricchisce di altre specie arboree come gli agrumi, i pistacchi, i gelsi e infine, nei pressi del fiume, sfocia nella macchia mediterranea coperta di mirti e allori.

Imperdibile, per i cavalieri più esperti, il trekking a cavallo da Cefalù a Corleone che collega la zona delle Madonie nord-orientali all’entroterra centroccidentale attraversando boschi, campagne, monti di gesso e pietra calcarea, campi di grano e foraggio, grotte, masserie e paesi che si perdono nella memoria della storia, o quello che attraversa la Sicilia da Nord a Sud immergendosi nella sua essenza più profonda fatta di storia, agricoltura, magia e leggende.

Diana Facile

I parchi Nazionali a cavallo:

Parco Nazionale delle Madonie

I maneggi in Sicilia