Abruzzo

A cavallo in Abruzzo

Basilicata

Campania

Calabria

Emilia

Emilia

Friuli

Lazio

Lazio

Liguria

Lombardia

Marche

Marche

Molise

Molise

Piemonte

Puglia

Sardegna

Sardegna

Sicilia

Sicilia

Toscana

Trentino

Umbria

Val D’Aosta

Veneto

Top
Valle d'Aosta a cavallo – Turismo a cavallo
fade
21333
bp-nouveau,page-template,page-template-full-width,page-template-full-width-php,page,page-id-21333,page-child,parent-pageid-13739,theme-voyagewp,mkd-core-1.2.1,mkdf-social-login-1.3,mkdf-tours-1.4.1,woocommerce-no-js,voyage-ver-1.10,mkdf-smooth-scroll,mkdf-smooth-page-transitions,mkdf-ajax,mkdf-grid-1300,mkdf-blog-installed,mkdf-header-standard,mkdf-sticky-header-on-scroll-up,mkdf-default-mobile-header,mkdf-sticky-up-mobile-header,mkdf-dropdown-slide-from-top,mkdf-fullscreen-search,mkdf-search-fade,mkdf-side-area-uncovered-from-content,mkdf-medium-title-text,wpb-js-composer js-comp-ver-6.1,vc_responsive,no-js

Andare a cavallo in Valle d’Aosta:

La Val d’Aosta è la regione più piccola d’Italia ma ospita sul suo territorio una tale varietà di aspetti che la rendono una destinazione particolarmente apprezzata dagli appassionati di equitazione che ambiscono a vivere un’esperienza totalizzante a contatto con la natura.

Oltre a colossi come il Monte Bianco (4.810 m), il Monte Cervino (4.478 m), il Monte Rosa (4.634 m) e il Gran Paradiso (4.061 m) – l’unico “4.000” interamente compreso in territorio italiano all’interno dell’omonimo parco istituito per salvaguardare alberi e alcune specie animali in via di estinzione tra cui stambecchi, camosci, marmotte ed ermellini – che rendono lo scenario unico nel suo genere, il territorio valdostano ospita chiese, castelli, monumenti romani e itinerari di fede lungo la Via Francigena da visitare in tutta calma sulla sella di un cavallo. 

Partendo da Aosta, capoluogo di provincia, che offre passeggiate a cavallo nella magica atmosfera medievale suscitata dai numerosi castelli della città, fino a Saint-Vincent, nel cuore della regione, con trekking a cavallo tra boschi e sentieri che conducono a vecchie mulattiere, antichi forni, villaggi, borghi e castelli dove il tempo sembra essersi fermato, il turismo equestre in Val d’Aosta rappresenta il modo migliore per apprezzare l’ambiente e coglierne le specificità naturalistiche, storico-culturali ed enogastronomiche.

Tra gli itinerari proposti, quelli che riscuotono maggior interesse sono le passeggiate a cavallo dei sapori valdostani che accostano il piacere del viaggio lento a cavallo alla scoperta di angoli di paradiso incontaminati a quello dell’incontro con i prodotti tipici, la storia e le tradizioni di cui la regione è portatrice.

I vari centri equestri della regione offrono passeggiate e trekking a cavallo di varia durata, da una semplice ora a più giorni, corsi di equitazione per ragazzi (e non) e si fanno promotori di manifestazioni folkloristiche che hanno come protagonista il nobile animale al fine di dare sempre più impulso al turismo equestre come nuovo modo di vivere e interagire con il territorio.

Diana Facile

I maneggi in Val D’Asta