Top
Valle d'Aosta a cavallo – Turismo a cavallo
fade
21333
page-template,page-template-full-width,page-template-full-width-php,page,page-id-21333,page-child,parent-pageid-13739,theme-voyagewp,mkd-core-1.2.1,mkdf-social-login-1.3,mkdf-tours-1.4.1,woocommerce-no-js,voyage-ver-1.10,mkdf-smooth-scroll,mkdf-smooth-page-transitions,mkdf-ajax,mkdf-grid-1300,mkdf-blog-installed,mkdf-header-standard,mkdf-sticky-header-on-scroll-up,mkdf-default-mobile-header,mkdf-sticky-up-mobile-header,mkdf-dropdown-slide-from-top,mkdf-fullscreen-search,mkdf-search-fade,mkdf-side-area-uncovered-from-content,mkdf-medium-title-text,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

Valle d'Aosta A Cavallo in Valle d'Aosta SCEGLI LA TUA ESPERIENZA

Andare a cavallo in Valle d’Aosta:

La Val d’Aosta è la regione più piccola d’Italia ma ospita sul suo territorio una tale varietà di aspetti che la rendono una destinazione particolarmente apprezzata dagli appassionati di equitazione che ambiscono a vivere un’esperienza totalizzante a contatto con la natura.

Oltre a colossi come il Monte Bianco (4.810 m), il Monte Cervino (4.478 m), il Monte Rosa (4.634 m) e il Gran Paradiso (4.061 m) – l’unico “4.000” interamente compreso in territorio italiano all’interno dell’omonimo parco istituito per salvaguardare alberi e alcune specie animali in via di estinzione tra cui stambecchi, camosci, marmotte ed ermellini – che rendono lo scenario unico nel suo genere, il territorio valdostano ospita chiese, castelli, monumenti romani e itinerari di fede lungo la Via Francigena da visitare in tutta calma sulla sella di un cavallo. 

Partendo da Aosta, capoluogo di provincia, che offre passeggiate a cavallo nella magica atmosfera medievale suscitata dai numerosi castelli della città, fino a Saint-Vincent, nel cuore della regione, con trekking a cavallo tra boschi e sentieri che conducono a vecchie mulattiere, antichi forni, villaggi, borghi e castelli dove il tempo sembra essersi fermato, il turismo equestre in Val d’Aosta rappresenta il modo migliore per apprezzare l’ambiente e coglierne le specificità naturalistiche, storico-culturali ed enogastronomiche.

Tra gli itinerari proposti, quelli che riscuotono maggior interesse sono le passeggiate a cavallo dei sapori valdostani che accostano il piacere del viaggio lento a cavallo alla scoperta di angoli di paradiso incontaminati a quello dell’incontro con i prodotti tipici, la storia e le tradizioni di cui la regione è portatrice.

I vari centri equestri della regione offrono passeggiate e trekking a cavallo di varia durata, da una semplice ora a più giorni, corsi di equitazione per ragazzi (e non) e si fanno promotori di manifestazioni folkloristiche che hanno come protagonista il nobile animale al fine di dare sempre più impulso al turismo equestre come nuovo modo di vivere e interagire con il territorio.

Diana Facile

I maneggi in Val D’Asta